Recuperati i due alpinisti bloccati a causa della nebbia sul Monviso

Sono stati recuperati illesi, e accompagnati al rifugio Quintino Sella, i due alpinisti francesi che questa mattina erano rimasti bloccati per la nebbia sulla cresta est del Monviso. I tecnici del soccorso alpino, che questa mattina non era stato in grado di recuperarli con l’elicottero a causa del maltempo, li hanno raggiunti alla prima schiarita. I due escursionisti sono in buone condizioni di salute.

I due alpinisti francesi erano rimasti bloccati dalla nebbia sulla cresta est del Monviso. Per il maltempo il soccorso alpino non aveva potuto di recuperarli con l’elicottero. Ai due, che erano comunque in buone condizioni di salute, era stato consigliato di non muoversi.

Sono in corso invece le operazioni di recupero di un alpinista che è precipitato sul versante piemontese della Punta Giordani (4.046 metri), nel massiccio del Monte Rosa. La scarsa visibilità sta ostacolando i soccorsi. Un tentativo di sorvolo è stato effettuato anche dall’elicottero del Soccorso alpino valdostano. L’allarme è stato dato dai due compagni di scalata rimasti illesi.

A dare l’allarme è stata una guida alpina, in zona con alcuni clienti, che ha assistito alla caduta dell’alpinista, presumibilmente lungo il versante est della montagna, in alta Val Sesia (Vercelli). I tecnici a bordo dell’eliambulanza, inviati sul posto dalla centrale operativa di Aosta, hanno soltanto individuato i compagni di cordata dell’alpinista precipitato, senza riuscire ad avvicinarsi a causa delle condizioni meteo in peggioramento. L’elicottero valdostano è rientrato alla base passando l’intervento al Soccorso Alpino Piemontese, che ha attivato l’eliambulanza 118 per il trasporto in quota delle squadre a terra.



In questo articolo: