Entro il 13 agosto bisogna denunciare il possesso di tartarughe, scoiattoli e procioni

Scade il 13 agosto la proroga voluta dal governo per la deuncia del possesso di specie aliene invasive come animali di compagnia. La denuncia di possesso è obbligatoria ai sensi del decreto legislativo 15 dicembre 2017, n. 230, che adegua la normativa nazionale al regolamento (UE) n. 1143/2014 sulle specie esotiche invasive.

Per la denuncia basta compilare, eventualmente con l’aiuto del proprio veterinario, questo modulo e inviarlo al Ministero dell’Ambiente. L’attestazione dell’invio, tramite PEC, fax o raccomandata, autorizza automaticamente il proprietario a continuare a detenere il proprio animale da compagnia.

L’elenco degli animali, che trovate integrale qui, comprende scoiattoli, manguste, nutrie, procioni, ibis, oche egiziane, rana toro, testuggine palustre americana (una delle più diffuse), alcuni pesci, granchi e gamberi.



In questo articolo: