Apre i battenti ad Asti la 53esima edizione della Douja d’Or

“La Douja d’Or è un’opportunità di rilancio, grazie a persone unite nella promozione turistica, in un contesto rinnovato che lega Astigiano e Albese in un unico soggetto che si propone nel mondo, un gesto di grande maturità”.Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, inaugura con queste parole il 53/esimo Salone nazionale di vini selezionati Douja d’Or, ad Asti da oggi al 15 settembre.

La cerimonia di inaugurazione alla Camera di commercio di Asti. Secondo Cirio “se è bella la rivalità tra Asti e Alba che fa folclore, dobbiamo essere uniti per promuoverci. Abbiamo lo stesso prodotto turistico, quello del vino, del turismo outdoor e culturale”. Cirio ricorda l’imminente apertura a Palazzo Mazzetti della mostra su Monet. “Aver associato a un evento di vino un evento di cultura – afferma – è un gesto di grande importanza e di ritorno. Qui un turista può appagare tutti i sensi: vista, gusto e intelletto. Può sfamare corpo e anima”.



In questo articolo: