Distillava marijuna per fumarla nelle sigarette elettroniche, arrestato a Torino

La polizia di Torino ha scoperto in via Camillo Riccio, zona Mirafiori, un laboratorio casalingo attrezzato con strumentazione idonea all’estrazione dalle infiorescenze di marijuana, di sostanza liquida ricca di tetraidrocannabinolo, principio attivo meglio noto come THC. La sostanza, così ricavata, veniva utilizzata nelle sigarette elettroniche in sostituzione della nicotina liquida. Un uomo di 33 anni è stato arrestato anche per il reato di detenzione di marijuana e hashish.

A seguito della perquisizione domiciliare, oltre al ritrovamento del kit per la preparazione della “marijuana liquida”, corredato da un tubo in metallo con relativi filtri per l’estrazione di oli e resine, da un flacone di Glicole Propilenico, un flacone di Glicerina Vegetale, 5 filtri-bocchini nuovi per sigarette elettroniche, sono stati sequestrati anche circa 400 grammi di marijuana, 25 “datteri” di hashish per 250 grammi, un bilancino elettronico di precisione ed oltre 1000 euro in contanti.

Distilla marijuana per fumarla nelle sigarette elettroniche

Distilla marijuana per fumarla nelle sigarette elettroniche

Posted by Quotidiano Piemontese on Monday, January 13, 2020



In questo articolo: