Maltrattamenti, Condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione giovane astigiano, la vittima aveva trovato il coraggio di denunciarlo

Il Tribunale di Asti ha emanato la sentenza nei confronti di un giovane 22enne, astigiano, già in carcere da novembre per i reati di plurime condotte violente, ingiuriose, percosse, lesioni, insulti, minacce, atteggiamenti aggressivi e ossessivi, maltrattamenti, condannandolo a sei anni e otto mesi di reclusione con rito abbreviato, fascicolo che era stato affidato al pm Gabriele Fiz.

La ragazza, vittima di innumerevoli forme di violenza fisica, morale e verbale, aveva trovato il coraggio e la forza di denunciarlo nel mese dello scorso novembre. Ha raccontato tutta la faccenda alla Questura di Asti, la quale si è attivata subito, avviando il protocollo di codice rosso che ha fatto arrivare il caso alla procura con la massima urgenza. Il pubblico ministero, infatti, ha immediatamente disposto la custodia cautelare per le indagini preliminari nei confronti del ragazzo, allontanandolo dalla vittima. E ora, sei mesi dopo, è arrivata la sentenza.

Alla pronuncia della sentenza la donna ha voluto ringraziare i poliziotti che l’hanno ascoltata e la procura.