Troppi assembramenti, Rasero chiude di nuovo aree gioco per bambini ad Asti

Ad Asti chiudono nuovamente le aree gioco e le piattaforme sportive nei parchi e giardini pubblici. Il sindaco Maurizio Rasero ha deciso di correre ai ripari dopo gli eccessivi assembramenti verificati nei giorni scorsi.

Diventa difficile garantire la sicurezza, stiamo verificando che si creano forti assembramenti nelle piattaforme sportive, e ci sono persone che hanno mandato immagini di gruppi di ragazzi intenti a fare partitelle di calcio su una piattaforma ristretta. Comportamenti come questi, compresi quelli delle mamme assembrate con i figli vicini alle giostrine, sono un pericolo che Asti non può correre tenuto conto che ci sono aziende rimaste chiuse per mesi, persone che rischiano di perdere il posto di lavoro. Non possiamo abbassare la guardia e decideremo qualcosa anche per il fine settimana, vedremo cosa farà la Regione.

Ricordiamo inoltre che da domani e per tutto il lungo weekend del 2 giugno in tutto il Piemonte sarà obbligatorio indossare la mascherina anche all’aria aperta negli spazi urbani.



In questo articolo: