Si diffonde via WhatsApp nuovo virus informatico che sfrutta la popolarità di Netflix

Camuffato come se fosse un’app di Netflix, arrivando a copiare spudoratamente il logo, il malware risponde ai messaggi in arrivo per conto delle vittime e consente di eseguire una serie di attività dannose, tra cui il furto di dati e credenziali. L’app fasulla che si chiama ‘FlixOnline’ è stata scoperta su Google Play Store dai ricercatori della società di sicurezza Check Point Software Technologies: hanno avvisato Google che l’ha rimossa ma nel frattempo l’app era stata scaricata 500 volte.

L’applicazione ‘FlixOnline’ si è rivelata essere un falso servizio che prometteva agli utenti di visualizzare i contenuti di Netflix da tutto il mondo sui loro cellulari. Invece, l’app era progettata per monitorare le notifiche WhatsApp di un utente, inviare risposte automatiche ai messaggi in arrivo, utilizzando il contenuto che riceve da un server remoto. Il malware ha inviato una risposta automatica ai messaggi WhatsApp in entrata, tentando di attirare altre vittime con l’offerta di un servizio Netflix gratuito (“2 mesi gratis di Netflix Premium per via del lockdown da Coronavirus Ottieni 2 mesi gratis di Netflix Premium in tutto il mondo per 60 giorni”).

Oltre che con Google, i ricercatori di Check Point Software Technologies hanno condiviso i risultati della ricerca con WhatsApp, “anche se – precisano – non c’è alcuna vulnerabilità da parte dell’app di messaggistica”.



In questo articolo: