Dipendente Amazon di Torrazza rubava smartphone e orologi incollandoseli al corpo

I carabinieri della stazione di Cavagnolo hanno arrestato un uomo di 30 anni, dipendente di Amazon nella sede di Torrazza Piemonte. L’uomo è stato fermato quando aveva appena finito il turno e stava andando a casa. In auto aveva orologi, bigiotteria e hard disk ma la sorpresa è arrivata dalla perquisizione personale.

Per portare fuori dallo stabilimento la merce rubata l’uomo infatti legava col nastro adesivo smartphone e orologi al suo corpo, occultandoli poi con vestiti molto larghi.

La refurtiva, cica 11 mila euro di podotti, è stata restituita all’azienda. L’uomo è stato arrestato e condannato con giudizio immediato, a 14 mesi. L’intervento dei carabinieri era stato richiesto dalla stessa azienda, che aveva dei dubbi.



In questo articolo: