Escursionista ucciso da un infarto nel pomeriggio a Chiusa San Michele

Un escursionista è morto questo pomeriggio lungo il sentiero che collega l’abitato di Chiusa San Michele con la frazione Besinatto sulle alture intorno alla Sacra di San Michele, in valle di Susa. Intorno alle ore 17 l’uomo si è accasciato improvvisamente al suolo a causa di un sospetto arresto cardiaco; la chiamata di soccorso ha raggiunto la Centrale Operativa del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS Piemonte) che ha inviato l’eliambulanza del 118 sul posto.

L’individuazione è stata difficoltosa a causa della fitta vegetazione che ricopre il versante, ma il Tecnico di Elisoccorso a bordo del velivolo e una squadra di operatori da terra sono riusciti a raggiungere la vittima e a consentire la verricellata di medico e infermiere che hanno effettuato le operazioni di rianimazione cardio polmonare prima di constatare il decesso.

In seguito all’autorizzazione alla rimozione, la salma è stata consegnata ai carabinieri per le operazioni di riconoscimento.