Piero Fassino contestato duramente dai tifosi del Toro al Filadelfia risponde con il gesto del dito medio – video



fassino-slotE’ un periodo di destini altalenanti per il sindaco di Torino Piero Fassino. Venerdì 2 maggio Fassino è stato proposto  dal presidente del Gruppo Espresso, Carlo De Benedetti come futuro presidente della Repubblica dopo le possibili dimissioni di Giorgio Napolitano durante una intervista al Festival della tv e dei nuovi media di Dogliani. Domenica 4 maggio Piero Fassino è investe stato pesantemente contestato dai tifosi del Toro durante le celebrazioni del disastro di Superga. Durante un violento scambio di improperi, Fassino ha anche esibito un non sabaudo gesto del dito medio verso i tifosi granata come documentato proprio dal consigliere dell’opposizione M5S  Vittorio Bertola.

Fassino ha negato in un comunicato il suo gesto: “Contrariamente a quanto pubblicato dal sito Toro.it non ho rivolto alcun gesto offensivo nei confronti dei tifosi del Torino. Nonostante le intemperanze di un piccolo gruppo di ultrà molti partecipanti hanno invece apprezzato la mia presenza”, ma il video pare non essere sulla stessa lunghezza d’onda.

La contestazione a Fassino al Filadelfia da Toro.it

Finisce nel peggiore dei modi il pomeriggio al Filadelfia: cori contro Fassino, scambi di insulti tra il sindaco e i tifosi e un dito medio mostrato dal primo cittadino di Torino. Un gesto che fa esplodere la rabbia dei supporters che si scagliano contro il sindaco. Da quel momento lanci di ghiaia e sassolini contro Fassino e ancora cori di insulti.

Che la presenza del sindaco non fosse gradita a una parte dei tifosi lo si era capito fin dal suo arrivo, da quando sono partiti i primi slogan di scherno, poi, al momento del suo intervento sul palco, è partita la contestazione vera e propria; un tifoso, alterato dall’alcol che già in precedenza aveva cercato di interrompere la presentazione di Marco Berry, è salito sul palco con lo scopo di non far parlare il sindaco, mentre dal prato del Fila sono partiti i cori contro il Sindaco che ha risposto a chi lo contestava esclamando; “Sarò un gobbo di merda, ma con questo gobbo si rifarà il Filadelfia”. Fassino ha poi lasciato il palco e da quel momento la situazione è degenerata, con gli insulti e quel gestaccio del Sindaco che è stato costretto a lasciare l’impianto.

Il gesto del sindaco di Torino

La contestazione dei tifosi granata

La candidatura di Piero Fassino proposta da De Benedetti da Repubblica.it

L’Italia andrà al voto in autunno. È la previsione del presidente del Gruppo Espresso, Carlo De Benedetti, intervistato ieri da Giovanni Minoli al Festival della tv e dei nuovi media di Dogliani. “Credo – ha risposto De Benedetti – che andremo al voto in autunno senza che sia stata realizzata la riforma del Senato. Penso che Napolitano si dimetterà entro l’anno e se mi chiedono chi potrà essere il suo successore mi viene in mente un signore alto, piemontese, con il fisico da corazziere: Piero Fassino”. 

Il video dell’intervista

Ultima modifica: 14 gennaio 2018

In questo articolo