Seguici su

Asti

Giovane di bell’aspetto si finge “messaggero” dei carabinieri per scoprire se le case dell’astigiano abbiano antifurti

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

disarming alarm systemNelle borgate e frazioni di San Damiano d’Asti e dintorni, in particolare in località Valdoisa, stando ad alcune segnalazioni pervenute ai carabinieri di Asti, un ragazzo si sta presentando ai proprietari di immobili sostenendo di essere il “messaggero” dei militari per verificare l’istallazione o meno nelle abitazioni private di congegni antifurti per scoraggiare eventuali visite di ladri e rapinatori. I carabinieri fanno presente che non hanno alcun legame o contatto con questo giovane, che non lo conoscono e che non praticano attività del genere, pertanto consigliano di diffidare e allertarli subito. Il ragazzo in questione, di bell’aspetto, occhi, capelli, incarnato chiaro, citofona e, pur senza dichiarare il proprio nome o se lavora per un’azienda nell’ambito della sicurezza, cita un furto a San Defendente che arebbe avvenuto nei giorni scorsi in conseguenza del quale, a suo dire, i carabinieri lo avrebbero inviato a monitorare se le case della zona sono protette o meno.

I carabinieri suggeriscono di restare vigili e in contatto tra vicini di casa, avvisarsi quando ci si assenta, scambiarsi numeri di telefono, allertare il 112 in caso di situazioni insolite, illuminare la zona se si abita distanti dal centro o in località un po’ isolate.