Iveco Stura, l’azienda annuncia all’improvviso il taglio di 435 operai dallo stabilimento di Torino

ivecoNon è purtroppo una novità che le aziende di quello che fu il tessuto industriale torinese chiudano, tantomeno lo è che subiscano una contrazione nel personale. Quel che però ha lasciato sorpresi alla Iveco è che provvedimenti del genere vengono di norma subodorati nei mesi precedenti, danno segnali, avvertimenti; nulla di tutto questo è accaduto allo stabilimento “Stura” di CNH Industrial, dove ieri è stato annunciato il taglio di 275 dipendenti interinali e di altri 160 che qui erano stati distaccati da altre sedi. E così, in totale 435 operai Iveco perderanno il posto di lavoro, nelle intenzioni del gruppo. Causa: il forte calo di commesse – pare – per i motori che lo stabilimento produce per camion, furgoni, mezzi di grandi dimensioni in genere. In attesa di incontri fra le parti, dalla Fiom dicono con amara ironia: “Altro che articolo 18…si discute di quello quando in realtà è evidente che le aziende hanno già tutte le possibilità per licenziare”.