Biella, sabato il #LinuxDay2014: la libertà digitale nell’epoca dello spionaggio totale

linuxSabato 25 ottobre si terrà il Linux Day 2014, quattordicesima edizione della giornata nazionale dedicata alla promozione del sistema operativo GNU/Linux e alla divulgazione della cultura informatica legata al software libero. A Biella, nella sede di ‘Città Studi’, l’evento è organizzato dall’associazione BiLUG (Biella Linux User Group) che da anni riunisce gli appassionati biellesi di Linux e dell’open-source. Quest’anno l’evento sarà incentrato sulla libertà digitale, tema quanto mai caldo e importante nell’era del ‘big data’ e in un periodo in cui le ingerenze dei governi sembrano puntare ai livelli della caccia alle streghe.
Linux, nato nel 1991, è figlio proprio di questa libertà, sviluppato per essere migliore dei sistemi operativi commerciali allora disponibili. È sempre stato gestito da volontari e distribuito gratuitamente per dare a ogni utente la possibilità di adattare il sistema alle proprie esigenze e al proprio gusto, senza trascurare la funzionalità. Per questo l’albero genealogico di Linux è ben presto diventato un fitto sottobosco di versioni (o ‘distribuzioni’) concepite per svolgere determinati compiti o semplicemente perché i programmatori hanno la libertà di migliorare il sistema secondo il proprio pensiero. A questo discorso si collegano le community online, gruppi di persone che si conoscono e riuniscono sul web per creare e offrire gratuitamente un determinato servizio. Esempi autorevoli di community sono Wikipedia, l’enciclopedia libera, OpenStreetMap, una mappa del mondo a licenza libera, deviantArt, che mette in contatto artisti professionisti e non.
Dalle 9 alle 18 dunque, i membri del BiLUG saranno a disposizone dei visitatori per discutere sui diritti dell’utente nel mondo digitale, illustrare e far toccare con mano le varie distribuzioni di GNU/Linux e raccontare la loro esperienza nelle community di cui fanno parte. Saranno anche presenti in veste informale i fondatori di FabLab Biella, che illustreranno le potenzialità della stampa 3D, tecnica che promette di rivoluzionare i processi di produzione come li intendiamo oggi. Infine, ci saranno anche brevi talk e varie postazioni a tema, da osservare e da provare. La discussione sarà il più possibile fluida: i visitatori saranno invitati a condividere, raccontare, domandare, per approfondire sempre di più e in maniera attiva i campi che più li incuriosiscono. Nel rispetto della libertà propria e degli altri.
Per maggiori informazioni sull’associazione BiLUG: www.bilug.it
Per maggiori informazioni sul Linux Day 2014: www.linuxday.it