Champions League: la Juve vince con l’Olympiakos. Vidal sbaglia un rigore – fotogallery

Sport Calcio Champions League: Juventus-Olympiacos FCLa Juventus vince 3-2 con l’Olympiakos una partita fondamentale e rocambolesca per puntare alla qualificazione ai quarti della Champions League. Decisivi i 5 minuti di fuoco tra il 16′ e il 21′ del secondo tempo, quando si passa dal dramma (Olympiakos in vantaggio con colpo di testa di Ndinga) alla gioia con le reti del pareggio (autorete del portiere Roberto: la palla rimbalza dal palo al piede del portiere e poi rotola in rete) e del vantaggio (Pogba al 21′). A quel punto la battaglia diventa infuocata: i greci si rendono pericolosi in più di un’occasione. Ma la Juve, sulle ali del vantaggio, aumenta l’intensità e colleziona ancora alcune occasioni da gol, compreso il rigore pricurato da Tevez e fallito da Vidal al ’95. E’ festa, quindi, ma dopo una gran fatica. Nell’altra partita del girone, l’Atletico Madrid vince a Malmoe (2-0) e vola in testa alla classifica con punti, davanti ai bianconeri e ai greci, appaiati a quota 6.

La Juve nel primo non è riuscita ad imprimere il ritmo, l’intensità per cui è stata nota in Italia nelle ultime quattro stagioni. L’Olympiakos ha iniciato la partita con un atteggiamento molto prudente e chiuso e per i bianconeri c’è la difficoltà di scardinare il bunker. Malgrado questo, nel primo tempo ci sono almeno due occasioni, oltre a quella del gol di Pirlo (punizione magistrale al 21′), nelle quali la squadra di Allegri avrebbe potuto segnare: nel primo caso, al 31′, Morata liberato davanti al poriere avversario da Tevez sbaglia abbastanza clamorosamente. E a pochi secondi dal riposo è Pogba a sfiorare il palo con un bel destro dal limite. L’Olympiakos è riuscito a pareggiare con Botìa (24′), abile di testa ad anticipare Chiellini.

[imagebrowser id=1016]