Chiamparino lancia l’allarme: potrebbe esserci un altro taglio di 50 milioni al Piemonte

chiamparinoIl Piemonte potrebbe subire un nuovo taglio di quasi 50 milioni di euro sui fondi europei Fsc di programmazione nazionale destinati alle Regioni e che l’ente intendeva utilizzare per fronteggiare l’emergenza causata dal dissesto idrogeologico. A lanciare l’allarme il presidente della Regione, Sergio Chiamparino dopo la riunione di giunta di ieri.
“Non vi è ancora certezza, ma è un timore abbastanza concreto – ha sottolineato il presidente – si tratta di fondi Ue della passata programmazione, 2007-2013, e se il taglio venisse confermato certo il nuovo anno non comincerebbe sotto i migliori auspici. Ci auguriamo, quindi, che a breve ci sia un tavolo con il governo per definire in quale voce di bilancio appostare i tagli che derivano anche dalle manovre fatte dai due precedenti governi”.
“L’obiettivo – ha concluso Chiamparino – è condividere questi tagli, che non vuol dire accettarli ma renderli meno insostenibili”. Per il Piemonte con i nuovi tagli verrebbero a mancare circa 370 mln rispetto ai 500 spesi nel 2014, fatte salve le spese per sanità, trasporti, personale, mutui.