Arrestati due passeur che trasportavano 34 stranieri diretti in Francia: tra loro anche due bambine

Importante operazione di contrasto all’immigrazione clandestina portata a termine dai carabinieri di Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo, la notte tra domenica 8 e lunedì 9 gennaio scorsi, ad Argentera (CN), lungo la SS. 21 presso il valico di confine tra Italia e Francia del “Colle della Maddalena”.

I  carabinieri hanno arrestato due passeur, un 50enne senegalese ed un 40enne della Guinea, abitanti in Francia ed incensurati, che dovranno rispondere di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, reato che prevede una condanna da cinque a quindici anni.

I militari li hanno intercettati lungo le strade che conducono al Confine di Stato a bordo di due furgoni con targa francese, un Ford ed un Volkswagen. I mezzi procedevano verso il confine con la Francia.

Intorno alle 4 di mattina i carabinieri hanno fermato i due mezzi:  a bordo erano stipati complessivamente 34 passeggeri, tutti extracomunitari di varie nazionalità dell’Africa Occidentale Subsahariana. Erano letteralmente stipati sui furgoni, tra loro anche due bimbe ivoriane, rispettivamente di tre e nove anni con i genitori.

Le persone a bordo dei furgoni sono stati trasportati nelle caserme di Borgo San Dalmazzo e di Cuneo per le procedure d’identificazione.

Al termine delle operazioni d’identificazione dei 34 stranieri, in attesa delle determinazioni di Prefettura e Questura di Cuneo per la loro espulsione od accompagnamento nei C.I.E. (Centri d’Identificazione ed Espulsione), i carabinieri li hanno accompagnati in una struttura d’accoglienza della Croce Rossa Italiana a Borgo San Dalmazzo dove sono stati rifocillati.

Degli extracomunitari trasportati: 14 erano privi di documenti di soggiorno ed i restanti 20 erano richiedenti asilo, per molti dei quali era stata respinta la richiesta d’asilo dalle Autorità italiane, tutti sbarcati nei mesi scorsi a Lampedusa e poi trasferiti in strutture siciliane e calabresi. I passeggeri hanno dichiarato di essere partiti da Torino diretti a Grenoble (F) e che avrebbero pagato per il viaggio del trasferimento un centinaio di euro a testa solo al loro arrivo in Francia agli autisti.

I due passeur sono stati arrestati e condotti tradotti in carcere mentre i due furgoni (presi a noleggio a Torino), telefonini e materiale utile alla prosecuzione delle indagini in possesso degli autisti sono stati sequestrati.



In questo articolo: