Presentata la nuova Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001

«La reinterpretazione di una vettura Fiat che ha fatto sognare gli italiani, con l’aggiunta del dna di Mole Automobiles». Così Umberto Palermo, presidente di UP Design, ha annunciato la nascita della nuova Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001. La nuova arrivata del brand torinese è stata presentata a giornalisti e appassionati nello show room di Rivoli, a pochi giorni dall’anteprima mondiale che avrà luogo durante il Salone dell’auto Parco Valentino.

Il taglio longitudinale sul cofano, un nuovo frontale con calandra unica, un posteriore arricchito da un “piumaggio” dalle linee dinamiche. Queste le caratteristiche estetiche che saltano immediatamente agli occhi, realizzate con la collaborazione di DSD Modelli, Pirelli, Fondmetal e Mecaprom. Gli interni, rivisti senza essere stravolti, regalano la sensazione della pelle cucita a mano (grazie all’eccellenza artigianale di Foglizzo e Aras) e inserti in ulivo scolpiti.
«Questa vettura è la dimostrazione del detto ‘l’unione fa la forza’, perché senza i nostri partner tutto questo non sarebbe stato possibile – ha sottolineato il designer adottato dalla città della Mole –. Ogni giorno proviamo a concretizzare i miei sogni personali, ma anche quelli dei miei più stretti collaboratori, che mi sostengono in questo percorso di crescita impegnativo e non privo di ostacoli».

L’evento aperto al pubblico ha visto la partecipazione di FabbricaTorino e di Giovanni Allevi, con la presentazione della nuova collezione unique edition dedicata al noto compositore, l’esposizione di opere ispirate alla Fiat 124, realizzate da importanti pittori e scultori contemporanei sotto la direzione artistica del maestro Antonio Perotti; il servizio di street food offerto dalla nuova linea di Ape “Street Up” ha esaltato le prelibatezze dello chef Angelo Gotadoro del ristorante “C’era una volta”.

Umberto Palermo ha anticipato la trasformazione della UP Design in una S.p.A entro fine luglio «per fronteggiare il mercato del tailor made e acquisire competenze e professionalità di livello superiore».



In questo articolo: