I sindacati dei vigili del fuoco presentano un esposto contro i problemi creati dal numero unico 112

Dopo gli ultimi eventi, i sindacati dei vigili del fuoco hanno deciso di presentare un esposto in Procura per mettere in evidenza i problemi creati ad oggi dal numero unico di emergenza, il 112. Spiegano: “Non siamo contro il numero unico, ma critichiamo l’organizzazione del soccorso. Che non è ‘laica’ e non permette interventi tempestivi”.

“Noi chiediamo la creazione di una sala interforze, il rispetto dei protocolli già stipulati e la giusta attribuzione delle chiamate di soccorso. Il call center, che ha sede nella palazzina del centralino 118 a Grugliasco, non è ‘laico’ e non permette una gestione unitaria dell’intervento. Ci sono numerosi problemi, come l’ingerenza del soccorso alpino nella gestione, talvolta esclusiva, del soccorso tecnico urgente anche in ambienti che non hanno nulla a che fare con territori impervi e montani”.