Seguici su

Cronaca

Torino, spacciava caffè taroccato ai clienti, denunciato titolare azienda di torrefazione

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

Ai clienti diceva che era caffè del Guatemala di qualità arabica. E invece la miscela arrivava dal Vietnam e dall’Uganda. Lo hanno scoperto le gli uomini della Guardia di Finanza di Torino. Protagonista è un imprenditore  italiano di 60 anni, indagato per frode in commercio nel settore alimentare che adesso rischia fino a 3 anni di reclusione.

Durante i controlli presso la sua società, nel quartiere Vallette, le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 10mila confezioni di caffè pronte per essere messe in commercio e 100mila ancora da confezionare. Quantificando: un valore di circa 500mila euro.

Non solo: dalle indagini è emerso che orzo e ginseng provenivano da Cina e Polonia; poi, le miscele, senza prima essere trattate, venivano commercializzate con l’indicazione di prodotto italiano.