Torna CinemAmbiente Junior, dedicato ai ragazzi e alle scuole

Ritorna CinemAmbiente Junior. La specifica ed estesa sezione del Festival CinemAmbiente che riunisce i diversi progetti didattici, educativi e formativi elaborati per bambini, ragazzi, docenti, giunge alla sua seconda edizione, realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC.
Importante evoluzione del ventennale impegno nell’avvicinare le nuove generazioni ai temi ambientali, oggi più che mai di impellente attualità, e a promuovere fin dalla prima età scolare comportamenti ecosostenibili, CinemAmbiente Junior, costituito dal programma di proiezioni (cui si affiancano attività laboratoriali e formative), e dal Concorso nazionale rivolti alle Scuole Primarie, Secondarie di I e II grado, ha avuto una prima edizione di successo. Lo scorso anno sono stati infatti più di 300 i cortometraggi iscritti alla nuova sezione competitiva e le proiezioni e gli incontri dedicati alle Scuole hanno registrato la partecipazione attiva e vivace di oltre 4.000 studenti: segno di un crescente interesse per i temi green da parte dei giovanissimi, che, del resto, negli ultimi mesi, si sono imposti da protagonisti nello scenario internazionale dell’attivismo ambientalista. La mobilitazione della generazione Z, che, sulla spinta del discorso della sedicenne Greta Thunberg davanti ai potenti alla COP24 di Katowice e al Forum economico mondiale di Davos, chiede ai governi di impegnarsi di più contro il cambiamento climatico e rivendica il diritto dei più giovani a fruire, domani, delle risorse planetarie oggi saccheggiate e devastate dissennatamente, è in costante crescita. Il moltiplicarsi dei #FridaysforFuture e delle iniziative della nuova “onda verde”, già dilagata in tante città europee e ora arrivata a lambire anche l’Italia, rappresentano un fenomeno emergente di cui il Festival aveva già colto i fermenti fin dallo scorso anno (con il premio attribuito al film Aktivisti con protagonista la quindicenne militante green Riikka Karppinen) e a cui riserverà una specifica attenzione nell’edizione 2019.

Il concorso nazionale, per il quale sono aperte le iscrizioni fino al 31 marzo 2019, è rivolto alle Scuole Primarie, Secondarie di I e II grado e riservato a cortometraggi a tema ambientale di durata non superiore a 10 minuti. L’iscrizione dovrà essere effettuata tramite l’apposita scheda disponibile sul sito www.cinemambiente.it, dove è possibile anche prendere visione del regolamento.
Il tema del concorso è l’ambiente inteso in senso ampio, cioè con riferimento a tutti quegli aspetti che determinano lo stile di vita dell’uomo di oggi (mobilità e inquinamento, green economy e consumismo, gestione e riduzione dei rifiuti, questione energetica, differenti possibilità di sviluppo economico, biodiversità, cambiamenti climatici ecc.), in modo da offrire agli studenti possibilità estesa di scelta ed elaborazione degli argomenti da loro maggiormente sentiti.
I premi ai migliori elaborati per ciascun ordine e grado di scuola saranno consegnati in occasione della cerimonia di premiazione del Festival CinemAmbiente il 5 giugno da una giuria appositamente nominata.

Organizzato in collaborazione con diversi enti e istituzioni locali e nazionali, il programma cinematografico dedicato alle Scuole, per il quale sono aperte le prenotazioni, si presenta distribuito in un arco temporale ancora ampliato rispetto alla passata edizione. Il cartellone di proiezioni, accompagnate da incontri con esperti e operatori di settore e scandite dal calendario delle giornate mondiali legate alla preservazione e alla tutela ambientale, prenderà il via già a marzo, per poi confluire nella 22° edizione del Festival (31 maggio – 5 giugno 2019) e continuare fino al termine della manifestazione.
Il programma per le Scuole si aprirà venerdì 22 marzo in concomitanza con la Giornata mondiale dell’acqua destinata, fin dal 1993, a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla necessità imprescindibile della tutela del bene primario per eccellenza. In occasione del tradizionale “Premio Punto Acqua” che SMAT – Società Metropolitana Acque Torino consegna ogni anno ai Comuni più virtuosi (quelli il cui chiosco nel 2018 ha registrato la maggiore quantità di litri prelevati dai cittadini), CinemAmbiente propone una selezione di cortometraggi sul tema “acqua” alle scuole dei Comuni vincitori, invitate alla premiazione.
A seguito della Giornata internazionale delle foreste del 21 marzo, istituita nel 2013 per accrescere la consapevolezza dell’importanza del patrimonio arboreo e della tutela dei grandi e piccoli “polmoni verdi” della Terra, indispensabili per la sopravvivenza sul Pianeta, CinemAmbiente Junior organizzerà, lunedì 1° aprile, tre proiezioni diversificate. Alle Scuole Primarie verrà proposto il film d’animazione diretto da Chris Renaud e Kyle Balda Lorax – Il guardiano della foresta (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30), in collaborazione con Sottodiciotto Film Festival & Campus. Per le scuole Secondarie di I grado sarà proiettato Les Saisons (MAcA – Museo A come Ambiente, ore 9), spettacolare lungometraggio firmato dai documentaristi Jacques Perrin e Jacques Cluzaud e proposto in collaborazione con la Cooperativa Arnica. Per le Scuole Secondarie di II grado, infine, verrà proiettato, in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali, il film Il Était une Forêt (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10), del regista e documentarista premio Oscar Luc Jacquet.

In parallelo al programma per le Scuole e in occasione della Giornata mondiale della Terra, la più importante ricorrenza ambientale, istituita fin dal 1970 e oggi celebrata con iniziative simultanee in tutto il Pianeta, il 22 aprile, quest’anno coincidente con il lunedì di Pasquetta, il Festival organizzerà un programma speciale per le famiglie (al MAcA – Museo A come Ambiente e al Cinema Massimo – MNC). Di genere molto diverso tra loro, i quattro film proposti sono tutti vincitori del Premio Oscar e ormai annoverabili tra i moderni “classici” della cinematografia ambientalista.
Si comincerà in mattinata con un mediometraggio destinato ai più piccoli, L’uomo che piantava gli alberi (MAcA – Museo A come Ambiente, ore 11), di Frédéric Back, premiato nel 1988 con l’Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione. La mattinata proseguirà poi negli spazi verdi circostanti il MAcA, che saranno messi a disposizione dei bambini e delle loro famiglie per un tradizionale pic nic di Pasquetta e dove tutti saranno invitati a collaborare alla piantumazione di nuovi alberelli.
Nel primo pomeriggio si proseguirà con la proiezione del lungometraggio destinato ai più piccoli, WALLE (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 16), di Andrew Stanton, premiato nel 2009 con l’Oscar per il miglior film d’animazione. Si proseguirà poi nel secondo pomeriggio con il capolavoro di Luc Jacquet La marcia dei pinguini (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 18), vincitore dell’Oscar come miglior documentario nel 2006. In serata verrà infine proiettato il fantascientifico Avatar (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 20.30) di James Cameron, premiato nel 2010 con l’Oscar per la migliore fotografia, la migliore scenografia e i migliori effetti speciali.

Dopo le vacanze pasquali, il programma per le Scuole riprenderà facendo seguito alla Giornata internazionale della commemorazione delle vittime delle catastrofi radioattive del 26 aprile, istituita nel 2016 in coincidenza con la data in cui, nel 1986, avvenne la tragedia di Chernobyl, e della Giornata mondiale delle vittime dell’amianto del 28 aprile, indetta nel 2006 per ricordare le incessanti morti provocate dall’asbesto (circa 5mila all’anno solo nel nostro Paese). CinemAmbiente Junior dedicherà alle due ricorrenze la mattinata di lunedì 29 aprile. Il cartellone contemplerà due film, entrambi rivolti alle Scuole Secondarie di II grado e proposti in collaborazione con la sede piemontese dell’ARPA – Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale: lo statunitense Le Babushke di Chernobyl (Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino, ore 10) di Anne Bogart e Holly Morris e l’italiano Polvere (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Andrea Prandstraller e Niccolò Bruna.
A seguito del 9 maggio, Giornata mondiale degli uccelli migratori, istituita nel 2006 per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica sia sull’importanza della salvaguardia dei volatili non stanziali e degli habitat che li ospitano, sia sui rischi dell’impatto antropico sulle loro traversate, CinemAmbiente Junior proporrà venerdì 10 maggio tre diversi titoli. Per le Scuole Primarie sarà proiettato il celebre documentario di Jacques Perrin, Jacques Cluzaud e Michel Debats Il popolo migratore (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30). Alle Scuole Secondarie di I grado sarà proposto il film di fiction L’incredibile volo (MAcA – Museo A come Ambiente, ore 9) di Carroll Ballard, mentre si tornerà al genere documentario con The Messenger (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Su Rynard, in proiezione per le Secondarie di II grado. Tutte e tre le proiezioni saranno proposte in collaborazione con la LIPU – Lega Italiana per la Protezione Uccelli.
In concomitanza con la Giornata mondiale delle api, ricorrenza istituita lo scorso anno in seguito al crescente allarme per la progressiva e inarrestabile scomparsa di una delle specie più importanti per l’equilibrio del nostro ecosistema, verranno proposte lunedì 20 maggio tre proiezioni differenziate. Alle Scuole Primarie sarà dedicato il lungometraggio d’animazione Bee Movie (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30) di Steve Hickner e Simon J. Smith. Alle Scuole Secondarie di I grado il cartellone proporrà il film di fiction La vita segreta delle api (MAcA – Museo A come Ambiente, ore 9) di Gina Prince-Bythewood, mentre per le Secondarie di II grado sarà in proiezione il documentario di coproduzione internazionale Un mondo in pericolo (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Markus Imhoof. I tre appuntamenti sono proposti in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale La ginestra e il colibrì.
Altre tre proiezioni diversificate saranno proposte mercoledì 22 maggio in concomitanza con la Giornata mondiale della biodiversità, ricorrenza istituita nel 2000, oggi di crescente e drammatica attualità a fronte della prevista estinzione, entro la fine del secolo, del 50 per cento delle specie viventi a causa dell’impatto antropico. Per le Scuole Primarie sarà in cartellone uno dei titoli più celebri del documentarismo naturalistico, Microcosmos. Il popolo dell’erba (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30), dei francesi Marie Pérennou e Claude Nuridsany. Gli stessi autori firmano anche il film proposto in parallelo sia alle Scuole primarie, sia alle Secondarie di I grado, Genesis (MAcA – Museo A come Ambiente, ore 9). Per le Secondarie di II grado verrà proiettato, invece, il documentario di produzione italiana Dusk Chorus (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Nika Saravanja e Alessandro d’Emilia. Tutti e tre gli appuntamenti sono proposti in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali.

Dalla fine di maggio, le proiezioni di CinemAmbiente Junior confluiranno nel cartellone del Festival, con ulteriori proposte dedicate a temi diversificati secondo ordini e gradi scolastici. Alle Scuole Primarie sono rivolte proiezioni che vedono protagonista il mondo animale. Alle Secondarie di I grado il cartellone proporrà film che si dedicano alle esplorazioni terrestri, marine e spaziali, mentre le Secondarie di II grado potranno approfondire diversi aspetti del rapporto tra “ambiente e salute” analizzati in specifici documentari a tema.
Venerdì 31 maggio l’appuntamento per le Scuole Primarie, realizzato in collaborazione con il WWF – World Wide Fund for Nature, sarà con il film Gli orsi della Kamchatka (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30) di Irina Žuravleva e Vladislav Grišin. Per le Scuole Secondarie di I grado sarà proiettato il documentario francese Il grande Nord (Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino, ore 9) di Nicolas Vanier, cui seguirà un incontro con Leonardo Bizzaro, giornalista e alpinista. Arriva da Oltralpe anche il titolo dedicato alle Secondarie di II grado, Cherche zone blanche désespérément (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Marc Khanne, proposto in collaborazione con l’ARPA Piemonte.
Gli oceani e i loro affascinanti e minacciati mondi sommersi saranno protagonisti della giornata di lunedì 3 giugno. Per le Scuole Secondarie di I grado l’appuntamento sarà con il documentario Le meraviglie del mare (Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino, ore 9.30) di Jean-Michel Cousteau e Jean-Jacques Mantello, cui seguirà un incontro con Giulio Caresio di Mondapnea Torino. Alle Secondarie di II grado il cartellone proporrà la proiezione, in collaborazione con ARPA Piemonte, di Océans, le Mystère plastique (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) di Vincent Perazio. Nella mattina verrà anche celebrato l’evento conclusivo di CliC2 – La Scuola cambia il clima (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30), progetto finanziato dall’Autorità d’Ambito n. 3 Torinese e promossa da Hydroaid in collaborazione con Politecnico di Torino, Festival CinemAmbiente, MAcA – Museo A come Ambiente e Associazione Volonwrite, con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e della Città di Torino.
Martedì 4 giugno, l’appuntamento per le Scuole Primarie, sarà, in collaborazione con la Cooperativa Arnica, con la recente versione animata di Zanna Bianca (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30), diretta da Alexandre Espigares. Per le Secondarie di I grado sarà in proiezione Il sale della terra (Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino, ore 9), il film di Wim Wenders ispirato all’opera del fotografo Sebastião Salgado. Alle Secondarie di II grado sarà proposto, in collaborazione con Le Erbe di Brillor, il documentario Chemerical – Redefining Clean for a New Generation (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) del canadese Andrew Nisker.
Insieme con il Festival, le proiezioni del programma per le Scuole si concluderanno mercoledì 5 giugno, Giornata mondiale dell’ambiente. L’appuntamento finale per Scuole Primarie sarà con A.A.A: Ambientazione Animazione Azione “Nelle mie mani” (Cinema Massimo – MNC, Sala Cabiria, ore 9.30), progetto realizzato dalla Scuola Primaria Internazionale Europea Altiero Spinelli in collaborazione con Cartoon Italia. Alle Scuole Secondarie di I grado verrà proposto il fantascientifico Sopravvissuto – The Martian (Cinema Massimo – MNC, Sala Rondolino, ore 9) di Ridley Scott, cui seguirà un incontro con Cesare Lobascio di Thales Alenia Space. Le proiezioni per le Secondarie di II grado si concluderanno infine con il documentario Anote’s Ark (Cinema Massimo – MNC, Sala Soldati, ore 10) del canadese Matthieu Rytz, proposto in collaborazione con Amnesty International.

A dirigenti scolastici e docenti sarà dedicato uno specifico appuntamento formativo – lunedì 3 giugno – con il seminario Scuole Ecoattive, buone pratiche di sostenibilità.
Il piano di intervento elaborato dal MIUR in risposta all’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, che prevede tra l’altro l’introduzione dell’educazione ambientale all’interno del POF (Piano dell’Offerta Formativa), ha innescato un duplice processo di trasformazione delle scuole italiane. Da un lato queste si sono trovate a svolgere sempre più spesso la funzione di centri per l’educazione alla sostenibilità di una serie di figure sociali: studenti, docenti, personale tecnico e famiglie. Dall’altro le loro strutture organizzative si sono riconfigurate al fine di meglio espletare le diverse funzioni legate alla nuova missione della sostenibilità: raccolta differenziata, mense a chilometro zero, forniture e materiali di costruzione sostenibili ecc. Le trasformazioni in atto costituiscono naturalmente una grande opportunità per la società nel suo complesso, laddove si accompagnino a una coordinazione ed una comunicazione costante tra le scuole e le altre realtà del territorio che si occupano di educazione e ambiente.
Al seminario parteciperanno sia rappresentanti di associazioni ed enti italiani che si occupano di ambiente, formazione e promozione di progetti educativi ambientali, sia docenti e dirigenti di scuole particolarmente attive nelle buone pratiche della sostenibilità. Lo scopo principale degli interventi sarà quello di valorizzare e condividere singole esperienze e pratiche educative nella prospettiva di una crescente diffusione della cultura ambientale a livello scolastico.

La tradizionale, rinnovata collaborazione con realtà e istituzioni cittadine attive nella diffusione della cultura ambientale, completa l’offerta del programma Junior. Xké? Il laboratorio della curiosità e MAcA – Museo A come Ambiente anche quest’anno hanno concepito appositamente per il Festival molteplici e diversificate attività didattico-sperimentali che le scuole potranno prenotare gratuitamente per le giornate dal 27 maggio al 5 giugno.

Il programma completo lo trovate sul sito.