Asti approva la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Asti ha approvato, nella seduta di ieri sera, la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. L’approvazione è avvenuta all’unanimità ma la seduta è stata tuttavia movimentata. L’opposizione ha infatti presentato un ordine del giorno straordinario per revocare la cittadinanza onoraria di Asti a Benito Mussolini. La maggioranza però ha preferito concludere il consiglio senza affrontare la pratica, riservandosi di farlo in futuro.

Così è scopppiata la bagarre tra le opposizioni, che hanno accusato il sindaco Rasero, e il sindaco stesso, che ha detto di dover essere lui a decidere l’agenda e non si è prestato a strumentalizzazioni. L’opposizione fa però notare che in questo momento ad Asti ci sono tra i cittadini onorari, “una vittima e il suo canrefice”.



In questo articolo: