Iaia Forte legge ‘Storie dall’Antico Egitto’ | Almese, sabato 7 agosto, ore 21

Lo spettacolo, sviluppato in collaborazione con il Museo Egizio di Torino, partner della sesta edizione di Borgate dal vivo, prende in prestito la meravigliosa voce di Iaia Forte. L’idea nasce dal progetto “Le storie disegnate”, che unisce arte, musica e storytelling per raccontare i miti dell’antico Egitto attraverso video disponibili anche sul canale YouTube del Museo Egizio.
Gli antichi Egizi, così come molti altri popoli dell’antichità, si affidavano ai miti per spiegare l’origine del mondo o la nascita dell’uomo e così cercare risposte alle grandi domande esistenziali.
Nati per essere trasmessi oralmente, nel corso dei secoli hanno dato forma a statue, dipinti su papiri e altre raffigurazioni, molti dei quali conservati nelle sale del Museo Egizio.
Nell’intento di dare voce ai reperti e raccontare le storie che li hanno generati, l’interpretazione di Iaia Forte si unirà alla musica dal vivo di Eleonora Savini attraverso i racconti dell’egittologa Divina Centore per restituire al pubblico, soprattutto dei più piccoli, la magia delle leggende più antiche.

Storie dall’Antico Egitto
Letture di Iaia Forte.
Sonorizzazioni di Eleonora Savini.
Sabato 7 agosto 2021, ore 21.00
Villa Romana di Almese (TO)
Ingresso: 5 euro, prevendite disponibili su Vivaticket al link https://bit.ly/3cqYRh0
In collaborazione con il Museo Egizio di Torino.

Iaia Forte
Nata a Napoli, diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha debuttato in teatro con Toni Servillo, ed ha collaborato a lungo con il gruppo Teatri Uniti. In teatro ha lavorato con Leo De Bernardinis, Mario Martone, Carlo Cecchi, Federico Tiezzi, Valerio Binasco, Emma Dante, Alfonso Santagata, Luca Ronconi, partecipando a spettacoli tra i più premiati dalla critica degli ultimi anni. Ha vinto il premio della critica come migliore attrice per “Il Misantropo” con la regia di Toni Servillo e ha ottenuto tre candidature al premio Ubu.
Ha esordito sul grande schermo con “Libera” di Pappi Corsicato, con cui ha interpretato anche “I buchi neri”, “I Vesuviani”, “Chimera”, “Il volto di un’altra”. Sempre al cinema ha lavorato con Maurizio Nichetti, Marco Ferreri, Tonino De Bernardi, Mario Martone, Renato De Maria, Ivano De Matteo, Marco Risi, Eugenio Cappuccio, Peter Greneeway, Valeria.Golino, Giulio Manfredonia, ottenendo due Nastri d’Argento, due candidature al David, un Globo d’oro, un Ciak d’oro, il premio Agis, il Linea d’ombra e un premio Sacher come miglior attrice protagonista. È una delle protagoniste del film premio Oscar “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino.
Ha esordito in televisione con “La tv delle ragazze”, e ha preso parte alle fiction “Sotto copertura”, di Giulio Manfredonia, e “Squadra antimafia”, di Renato De Maria. In teatro è stata protagonista di “Hanno tutti ragione”, tratto dal romanzo di Paolo Sorrentino.
Ha collaborato come attrice con grandi musicisti come Danilo Rea, Steve Lacy, Daniele Sepe, Ambrogio Sparagna, Luigi Cinque, Solis string quartet, Capone&Bungt Bangt e con l’Orchestra di Piazza Vittorio in una “Carmen” diretta da Mario Martone, e nell’“Histoire du soldat” diretta da Maddalena Maggi.
Nel 2018 ha vinto il premio Galà cinema fiction e il Queen of comedy del cinema gay-lesbico. Nel 2019 è tornata a girare con Pappi Corsicato in una serie televisiva di grande successo prodotta da Rai Uno, “Vivi e lascia vivere”. Nel 2020 ha girato il film di Mario Martone “Qui rido io”, con Toni Servillo, il film di Alessandro Valenti “Oltre il confine” e la serie di Simona Izzo e Ricky Tognazzi “La donna del vento”.

Radio1 Rai è media partner di Borgate dal vivo 2021.



In questo articolo: