Rapina da 25 mila euro a Torino, arrestato il basista: era il padre dell’amico



Il colpo risale al novembre 2016: tre persone entrarono in un appartamento a San Salvario e, pistole in pugno, costrinsero i tre ragazzi in casa a farsi consegnare i gioielli. Adesso la squadra  mobile di Torino ha arrestato il basista della rapina: si tratta di C.M.F., 48 anni, padre di un amico del figlio della famiglia derubata.

La rapina

Dalle indagini è emerso che il basista prese informazioni all’insaputa del figlio sulla famiglia dell’amico quando il figlio gli raccontò che aveva partecipato ad una caccia al tesoro in quella casa con dei gioielli: in quella occasione il ragazzo disse al padre che i gioielli erano nascosti nella camera da letto dei genitori dell’amico.

Dopo il racconto e ottenute le informazioni, i rapinatori aspettarono che in casa ci fosse solo il figlio dei proprietari con altri due amici rubare i gioielli: entrarono in casa, si fecero consegnare i preziosi, legarono i ragazzi e poi scapparono.

Oltre al basista gli agenti hanno arrestato anche il rapinatore e il ricettatore.

 

Ultima modifica: 14 gennaio 2018

In questo articolo