Firme false alle Regionali 2014, salvi gli 8 consiglieri Pd



Sono salvi gli otto consiglieri Pd la cui elezione in consiglio regionale nel 2014 era a rischio per un caso di firme false. Il tribunale civile ha depositato oggi la sentenza che ritiene valide un numero sufficiente di firme per rendere valida la lista in questione. I consiglieri a rischio erano Davide Gariglio, Gianna Pentenero, Mauro Laus, Nino Boeti, Raffaele Gallo, Daniele Valle, Andrea Appiano ed Elvio Rostagno.

Tuttavia è stato accertato che in quella lista c’erano effettivamente firme false e per questo la Pm Patrizia Caputo ha chiesto nove mesi, con la condizionale, per Rocco Florio, ex presidente della Circoscrizione 5, che aveva raccolto quelle firme.

Ultima modifica: 5 gennaio 2018

In questo articolo