L’esercito nato a Torino festeggia 150 anni: dalle guerre d’indipendenza alla Liberazione

L’esercito italiano nacque a Torino, il 4 maggio 1861: fu il ministro della Guerra, Manfredo Fanti, a decretarne la costituzione come risultato di un processo d’integrazione nell’Armata Sarda di parte delle forze borboniche, di elementi garibaldini e degli eserciti degli Stati pre-unitari. Da domani partiranno così a Torino (3-4 maggio) e a Roma (fino al 6) le celebrazioni per la festa dell’Esercito, con la deposizione di una corona d’alloro all’Altare della Patria da parte del capo di stato maggiore, generale Giuseppe Valotto.

LA MOSTRA ROMANA. Sempre domani, alle 16, il comandante militare della Capitale, generale Mauro Moscatelli, inaugurerà una mostra di mezzi e materiali allestita in prossimità del Vittoriano, sul lato del Foro Traiano. Saranno esposti un veicolo Lince con torretta, un blindo Centauro, un cingolato anfibio, un robot antisabotaggio, un elicottero Mangusta, una palestra di roccia con istruttori alpini, un veicolo blindato da ricognizione, un sistema missilistico controaereo e un simulatore di volo. All’interno dell’esposizione i visitatori potranno interagire con i simulatori di elicottero e di motociclo e provare a cimentarsi con la palestra di roccia. Sarà inoltre allestito uno spazio promozionale dove personale del raggruppamento logistico centrale fornirà informazioni sulle varie possibilità d’arruolamento nell’Esercito.

DAL REGIO ESERCITO ALLA LIBERAZIONE. Nel 1861, anno dell’unità d’Italia, nasceva dunque il Regio Esercito Italiano, il nome che assunse per decreto l’Armata sarda unificata con molti altri eserciti operativi prima dell’Unità d’Italia; questo avvenne il 4 maggio, con decreto firmato dal ministro Manfredo Fanti. Il neonato esercito assumerà però tale nome solo a partire dal 1884. Da allora il Regio Esercito ha partecipato alla terza guerra di indipendenza, alle campagne coloniali, alla prima e alla seconda guerra mondiale, prima dalla parte dell’Asse e dopo l’8 settembre 1943 dalla parte degli Alleati. L’Esercito Italiano odierno nacque solo dopo la proclamazione della Repubblica il 2 giugno 1946. La sua base consisteva nel Corpo italiano di liberazione, che aveva partecipato alla campagna d’Italia al fianco della forze alleate contribuendo alla vittoria sui nazifascisti.



In questo articolo: