È morta a 101 anni Eugenia Sacerdote de Lustig: la torinese che sconfisse la poliomielite

Eugenia Sacerdote de Lustig, cugina di Rita Levi-Montalcini , decise di iniziare i suoi studi nel 1929, quando le donne non avevano accesso all’istruzione superiore. Nel 1939, il fascismo la costrinse a fuggire dal Paese e a stabilirsi in Argentina. Già nella cattedra di Istologia, Università di Buenos Aires, cominciò a sperimentare la coltivazione di cellule in vitro. Questa tecnica permise lo studio di diversi tipi di virus e tumori, e nel 1959, divenne fondamentale per controllare l’epidemia di poliomielite. (continua…)



In questo articolo: