Di nuovo fermo l’inceneritore del Gerbido a Torino: due linee con problemi, cittadini segnalano bruciori al naso e alla gola

camino-gerbidoNuovo stop  per l’inceneritore del Gerbido a Torino.Ieri si sono fermate la linea due a le linea tre. La prima si è bloccata per il difettoso funzionamento di una valvola che ha bloccato la caldaia, la seconda ha avuto una fuoriuscita eccessiva di ossidi di azoto per un problema con il sistema di abbattimento. Il termovalorizzatore si è subito fermato e secondo i Trm  gli sforamenti sono stati minimi: “Si tratta di inconvenienti normali in un periodo di rodaggio”. Sono stati avvisati Arpa e Provincia,  deputati a controllare le emissioni. nel pomeriggio di lunedì la linea due dovrebbe  ripartire. Ma il Comitato di cittadini del Gerbido che si oppone all’opera non ci sta: “Non ci fidiamo delle solite raccomandazioni”.  Da segnalare che domenica 20 ottobre, nel primo pomeriggio dei cittadini hanno avvertito un forte odore di plastica bruciata a Beinasco nella zona vicino all’Ipercoop. L’odore provocava bruciori al naso e alla gola, vomito e difficoltà respiratorie.. Lo stesso odore era stato avvertito lunedì 14 ottobre sera dopo le 21, in presenza di un’aria pesante nella zona.