Il Comune di Alba assegna oltre 400mila euro ad associazione ed enti del territorio

 La Giunta comunale di Alba, nelle ultime sedute del 2013, ha stabilito come usare il fondo di riserva disponibile grazie ad una attenta politica volta ad evitare qualsiasi forma di spesa non opportuna. Oltre a queste risorse, sono state ripartite anche le somme stanziate a bilancio per l’erogazione ad enti e associazioni, che ne avevano fatto domanda in base agli appositi bandi, di contributi in sostegno delle loro attività. In totale sono stati stanziati 431.630,00 euro. La cifra è suddivisa tra vari gruppi, 66mila sono stati assegnati tramite i bandi pubblicati nel corso dell’anno volti a premiare i progetti presentati da associazioni culturali, da gruppi di volontariato e da società sportive. In considerazione delle difficoltà di cui molti cittadini, singoli e famiglie, stanno soffrendo e della continua diminuzione dei fondi messi a disposizione da Stato e Regione per il settore delle politiche sociali, la Giunta ha assegnato al consorzio socio-assistenziale un contributo straordinario di 185.650,00 euro perché venga utilizzato per garantire la continuità delle attività in favore dei minori e dei portatori di handicap, per assegnare borse lavoro, andare incontro a situazioni di emergenza abitativa e sostenere la Caritas diocesana nell’impegno per i servizi di mensa e di accoglienza nella sede di via Pola. La Giunta ha poi stanziato ulteriori fondi: 149.380,00 euro per progetti speciali alla scuola materna “Città di Alba”, alla “Maria Ausiliatrice” della Moretta, alla cooperativa “Emmaus”, alla Giostra delle Cento Torri, al Gruppo Sbandieratori della Moretta, al comitato di quartiere Piave, al Centro studi “Beppe Fenoglio”, alla parrocchia della Moretta, alla banda musicale “Ars et labor”, all’associazione “Amici dell’Istituto Musicale”, all’associazione corale “Intonando”, all’accademia calcio Alba, all’Albese calcio, all’Asd “Pallavolo Alba”, alla Casa madre della Società San Paolo,  al Comune di Cherasco per la pubblicazione degli atti del convegno “Il viaggio della fede”, all’istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, all’ associazione “Colle della resistenza”, al consorzio strada vicinale “Borghino”, alla sezione di Alba dell’”associazione nazionale bersaglieri”, all’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo, al dipartimento di medicina traslazionale  dell’Università del Piemonte orientale. Per altre attività sportive, ricreative e culturali, l’Amministrazione albese ha assegnato 26.450,00 euro ai richiedenti. 3.150,00 euro per sostenere in via straordinaria l’attività dei 9 comitati di quartiere, 1.000 euro per il sostegno dell’editoria locale.

“Anche quest’anno – commenta Maurizio Marello, sindaco di Alba – grazie ad una diuturna parsimonia e ad una incessante attenzione ad ogni spesa, siamo riusciti a rispondere, attraverso questa assegnazione di contributi, alle richieste che ci sono giunte. Come prima cosa, è fin ovvio ma è uno dei punti portanti del nostro programma, abbiamo pensato a sostenere, ancor più vigorosamente che nel passato, il consorzio socio-assistenziale nel suo lodevole sforzo per far fronte alla debolezza di tante famiglie. Ancora una volta, ci siamo sobbarcati l’onere di supplire alle ormai croniche mancanze di Stato e Regione anche in questo campo. Assolto questo dovere primario, abbiamo pensato a venire incontro alle esigenze dei tanti enti e delle tante realtà associative che rendono viva e solidale la nostra città. È per noi un debito riconoscimento per quel volontariato diffuso che rappresenta una grande ricchezza per Alba”.



In questo articolo: