Seguici su

Cittadini

Il borgo medievale compie 130 anni, è il falso più amato dai torinesi

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

 I torinesi sono affezionati al borgo medievale, anche se si tratta di un falso, la rievocazione di un periodo lontano, ma nonostante questo resta una delle zone predilette da tutti. Il piccolo castello con il suo borgo popolare compie 130 anni, ben portati. E’ nato nel 1884 in occasione dell’esposizione che, quell’anno la città ospitava. Avrebbe  dovuto essere smantellato a fine evento, ma è rimasto lì, intoccabile. Da giovedì 5 a domenica 15 giugno sono previsti 80 appuntamenti, tutti ad ingresso libero, per festeggiare il piccolo anfratto medievale cittadino. Otto giorni di eventi promossi da volontari di associazioni, circoli, enti e circoli privati e, quindi a costo zero per attirare l’attenzione sulla località e su ciò che rappresenta per Torino e i torinesi. Giovedì alle 18 inaugurazione con la lettura del discorso del 27 aprile 1884, letto alla regale presenza di Umberto e Margherita di Savoia prima del’apertura, al pubblico, della struttura, unica in Europa nel suo genere. Al termine, musica, giochi, sfilate di moda tematiche, danze e intrattenimenti vari.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv