RC auto: a Cuneo si paga poco, a Torino i premi più alti: ecco tutte le tariffe provincia per provincia

Rc-Auto-rincari-in-vista-anche-nel-2013_h_partb“I cuneesi non sanno guidare” recita un modo di dire tutto piemontese, ma la verità è un’altra. Il portale Facile.it ha comparato i costi medi delle RC auto per ogni provincia e, a sorpresa, i premi più bassi sono proprio quelli della provincia Granda. Sono stati analizzati tre profili di guidatori tipo: un uomo 40enne, diplomato, sposato, con una Ford Focus 1.6 diesel e una prima classe di assicurazione; una donna di cinque anni più giovane, diplomata e sposata che guida una Opel Corsa 1.4 benzina, quarta classe di merito e nessun incidente negli ultimi 5 anni; infine un ragazzo 19enne, studente neopatentato che possiede una Fiat Punto 1.3 diesel, naturalmente in 14esima classe.
Ebbene, sia nel primo che nel terzo caso a Cuneo si pagherebbe molto meno che nelle altre province piemontesi: 176 € all’anno per il disciplinato 40enne (contro i 377 di Torino, provincia più cara) e 914 € per il giovane neopatentato (a Torino ne spenderebbe 1.469, 555 in più). La signora con la Opel, invece, per risparmiare potrebbe trasferirsi a Vercelli dove le basterebbero “appena” 228 euro l’anno.
Le assicurazioni più care si riscontrano, come prevedibile, a Torino, con premi più alti in tutti e tre i casi, molto buone le tariffe invece ad Asti, alte invece ad Alessandria.

RC auto



In questo articolo: