Arriva in Ossola la ‘Sbrinz route’, una carovana che rievoca e fa rivivere un’antica via commerciale tra Italia e Svizzera

Historische ReiseRipercorrere una delle antiche vie commerciali che nei secoli scorsi, in questo caso parliamo di 5-600 anni fa, rappresentavo le arterie principali per le comunicazioni dell’Italia con e dall’Europa: è questa l’idea alla base dell’iniziativa ‘sbrinz route/strada dello sbrinz’  (lo sbrinz è il formaggio tipico svizzero trasportato dalla carovana), rievocazione storica che arriva oggi in Val Formazza e che colorerà e caratterizzerà in questi giorni l’Ossola estremo nord del Piemonte. La carovana composta da uomini, asini e cavalli attraversa il Passo del Gries (2459 metri) ed arriva in Val Formazza, a Riale primo abitato italiano a ridosso del confine, e quindi a Formazza (1280 metri). La rievocazione storica fa rivivere l’antica via commerciale, florida in particolare tra il 15° e il 16° secolo, che univa Meiringen, nell’Oberland Bernese, a Domodossola, è ormai un appuntamento fisso che suscita sempre grande interesse, anche perché è un modo di vivere la montagna e le sue emozioni nel pieno rispetto dell’ambiente montano e dei suoi ritmi.

La carovana, composta dai 35 someggiatori, così si chiamano i partecipanti a questa rievocazione, dai loro 46 accompagnatori (per un totale di 81 persone), da cavalli e muli, è partita il 17 agosto da Sachseln, località sul lago di Sarnen (vicino al più conosciuto Lago di Lucerna); ha fatto poi tappa, compiendo ogni giorno un cammino di circa 7 ore, a Giswil, Meiringen, Guttannen e Obergesteln. Dal piccolo paese, che nel 2009, si è fuso con i paesi di Ulrichen e Oberwald dando vita al nuovo comune di Obergoms, la carovana arriverà a Riale, in Alta Val Formazza, dopo aver valicato il Passo del Gries (2459 metri), oggi, giovedì, intorno alle 17.

La giornata sarà interamente dedicata all’attesa degli ‘Sbinzer’: già dal mattino infatti saranno aperti i mercatini che presenteranno le eccellenze dell’artigianato e della gastronomia del territorio; inoltre sarà presente anche il Gruppo Val Grande. Una volta arrivati gli ‘Sbrinzer’ ci sarà un aperitivo di benvenuto, assolutamente meritato, visto le molte ore giornaliere di cammino, e la classica Festa di accoglienza, con canti e balli Walser. Dopo il pernottamento a Riale, la carovana della Sbrinz Route ripartirà il mattino successivo; ci sarà ancora un momento di festa, con la colazione a Ponte, al termine della quale gli ‘Sbrinzer’ ripartiranno verso Premia; la carovana della Sbrinz Route arriverà poi a Domodossola il 23 agosto.
Programma 21 agosto al 23 agosto. Oggi, 21 agosto: arrivo in Riale, sistemazione dei cavalli,vengono legati e approvvigionati con fieno, acqua, stoccaggio dei materiali, sistemazione per i someggiatori, cena. Ore 17,30 arrivo, aperitivo e musica. Ore 18,30 alloggio, cena comune nell’Albergo Aaltsdorf. Ore 19,30 cena per i viandanti. Ore 20 cena per i someggiatori
Venerdì 22: pausa caffè a Ponte; ore 12,30 sosta per il pranzo presso Rivasco; sistemazione cavalli,vengono legati e sostentati con fieno, acqua (rifugio per gli escursionisti in caso di pioggia) e pranzo; ore 18 arrivo a Premia, saluto delle autorità, sistemazione dei cavalli, campeggio per i someggiatori.
Sabato 23: ore 10,30 breve sosta in Crodo con aperitivo; ore 12,30 sosta per il pranzo a Ponte Maglio; sistemazione cavalli, rifugio per gli escursionisti; in caso di pioggia, organizzare posto per il pranzo; ore 16 sosta dessert a Crevoladossola; scortati dalla polizia stradale sino alla città di Domodossola, dove l’arrivo è previsto alle 18