Ragazza di 23 anni minaccia il suicidio, carabinieri la bloccano prima che si lanci dal balcone

I carabinieri del Nucleo radiomobile di Arona sono riusciti ad evitare che una ragazza di 23 anni si togliesse la vita gettandosi dal balcone di casa. L’episodio si è verificato nella serata di lunedì 22 giugno a Borgo Ticino. Una lite in famiglia tra madre è figlia è degenerata al punto che la giovane ha minaccitao di suicidarsi. A quel punto la mamma ha chiamato i carabinieri che sono riusciti ad arrivare in tempo per cercare di calmare la ragazza, riuscendo poi a bloccarla solo pochi istanti prima che provasse a gettarsi dal balcone di casa.

La ragazza è stata quindi portata con un ambulanza del 118 all’ospedale di Borgomanero dove è stata ricoverata per accertamenti.



In questo articolo: