La discarica di Chivasso, la più grande del Piemonte, che crea problemi alla salute di chi ci vive intorno

La Discarica di Chivasso si trova a nord della città, oltre la barriera visiva dell’autostrada e della linea ad alta velocità vicino all’area industriale fino alla Frazione Pogliani, confinando con altre frazioni  come Mosche, Montegiove e con il Comune di Montanaro.

L’area è formata da quattro vasche : è la più grande discarica del Piemonte. A sud della stessa è in progetto una nuova area Wastend dedicata allo smaltimento dei rifiuti  su cui i cittadini dei paesi a nord di Chivasso sono stati fortemente scettici.

Secondo diverse fonti, alla discarica ci sono stati vari problemi, ma soprattutto inquietano i dati comunicati da Marco Marocco, consigliere comunale di Chivasso e della città metropolitana di Torino. Marocco sta cerando di ottenere i dati epidemiologici puntuali sui cittadini del territorio intorno alla discarica, e per ora è riuscito ad ottenere dall’ASL-TO4 (Ciriè, Chivasso-San Mauro, Settimo Torinese, Ivrea, Cuorgnè) i dati rilevati in merito alla variazione di esenzioni rilasciate per le patologie come Asma, Tumori,  Ipotiroidismo , Ipertiroidismo , Neonati Prematuri, Alzheimer.

I dati sono pesanti: i codici 048 patologie neoplastiche sono cresciuti a Montanaro e Chivasso dell’800% e del 1100% rispettivamente in 6 anni: una vera e propria terra dei fuochi a pochi chilometri da Torino.

La situazione della discarica di Chivasso in video

 

Le immagini della discarica di Chivasso



In questo articolo: