Problemi burocratici: a Torino salta la Street Food Parade a Parco Dora, ma si trasferisce al Lingotto

Niente Street Food Parade a Parco Dora a Torino quest’anno. L’evento di street food, corredato da grandi concerti gratuiti, nato a Torino nel 2015 e poi allargatosi ad altre città, quest’anno non vedrà la luce nella città in cui è nato. A darne notizia è To Business Agency Street Food & Beverage, la società che l’ha creato e lo organizza.

Questo il comunicato

To Business è spiacente di dover comunicare che quest’anno non potrà realizzare a Torino il suo evento più bello, l’International Street Food Parade.
150 operatori di street food, con specialità da tutto il mondo, cinque giorni di festa, spettacoli totalmente gratuiti con artisti come Eiffel 65, Cristina d’Avena, Gem Boy, Deejay Time, lo Zoo di 105 e i comici di Zelig, non potranno più essere ospitati nella straordinaria location di Parco Dora a causa delle normative che limitano questo tipo di rassegne.

International Street Food Prade è la rassegna più grande in Italia di cucina a cielo aperto, nata nel 2015 a Torino, con oltre 150 mila presenze all’esordio, ha bissato già il primo anno e ha contato più di 200 mila persone nel 2016. Da Torino ha fatto tappa a Roma, Milano, Napoli, Bologna e altre città italiane, con oltre un milione e mezzo di presenze in due anni.

A Parco Dora riusciamo a esprimere tutta la capacità aggregante della cucina a cielo aperto unita ad un cartellone di spettacoli particolarmente inclusivo: tutti possono trovare una serata adatta, dalle famiglie ai ragazzi, alle coppie ai gruppi di amici. Abbiamo voluto tornare sempre in questa area non centrale della città, perché qui troviamo una vivacità e un fermento unico. A Parco Dora vediamo tante famiglie e giovani divertirsi con uno spirito sano e autentico, che danno il senso all’evento e ripagano di tutto l’impegno che mettiamo nella sua realizzazione.

Quest’anno non ci saranno i giorni di festa a inizio giugno a cui la città si era ormai abituata. Ci auguriamo si possano superare gli ostacoli burocratici che ci separano da una eventuale prossima edizione.

Aggiornamento ore 9.30

Abbiamo ricevuto e volentieri pubblichiamo una precisazione da parte di Gianluca Miolli, presidente dell’associazione Sbf. Miolli tiene a precisare che è Sbf ad aver organizzato da giugno 2015 la International Street Food Parade e che To Business si occupava di commercializzare e pubblicizzare l’evento.
Miolli annuncia anche che “International street food Parade anche quest’anno ci sarà (seppur in forma ridotta) e la location sarà l’area esterna del Lingotto Fiere in via Nizza 280”. Ci saranno comunque 60 operratori e il maxischermo per seguire la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.