Trovato escursionista congelato sul Col Chavannes, ricoverato in gravissime condizioni alle Molinette

Lo hanno trovato ieri pomeriggio in quota sul Col Chavannes, in valle D’Aosta: la sua temperatura corporea era di 24 gradi. Congelato. Lotta tra la vita è la morte l’escursionista indonesiano di 25 anni che  stava gareggiando per la  Tor Des Géants, l’ultratrail dei giganti, in programma fino a domani in valle d’Aosta.

Il giovane voleva correre il Tor des Geants, ma non era iscritto all’ultratrail di corsa in montagna. A inizio settimana, poi, ha deciso di partire comunque, poi nessuna notizia fino al ritrovamento.

L’uomo, trovato e soccorso  da alcuni volontari schierati per la sicurezza della corsa, è stato trasportato in un primo momento all’ospedale Parini di Aosta e in un secondo momento è stato trasferito all’ospedale Molinette di Torino in gravissime condizioni: le sue condizioni sono disperate e  la prognosi resta

Secondo le prime informazioni sembrerebbe che l’uomo abbia avuto un arresto cardiaco mentre si trovava  sul Col Chavannes, sul sentiero che porta al rifugio Elisabetta.

 



In questo articolo: