Fatto per bene, bando da 950 mila euro della Compagnia di San Paolo contro la povertà alimentare

La Compagnia di San Paolo lancia il bando “Fatto per Bene” finalizzato al contrasto della povertà alimentare, con un disponibilità complessiva di 950 mila euro. Attraverso l’edizione 2018 del bando, la fondazione torinese si propone di valorizzare e capitalizzare l’esperienza degli anni precedenti con lo scopo di contrastare la povertà partendo dalla sua manifestazione concreta più inaccettabile: l’insufficienza di beni alimentari di qualità e, in generale, dei beni di prima necessità.

L’obiettivo generale del bando è quello di ridurre la povertà attraverso la promozione di forme di donazione e del recupero capillare delle eccedenze da parte di sistemi territoriali strutturati che massimizzino il rapporto tra benefici e costi della donazione e del relativo recupero a scopo sociale. L’intento finale è quello di creare sistemi complessi in grado di lasciare un’eredità futura al territorio.

Il tema della povertà alimentare rappresenta oggi uno dei problemi più gravi, ma al tempo stesso meno noto, che affligge il nostro Paese. Secondo le stime, gli italiani incapaci di rispondere alle proprie necessità alimentari sono circa 5 milioni e mezzo, di cui 1 milione e 300 mila minorenni. Non si tratta più solamente di soggetti appartenenti alle cosiddette categorie a rischio, ma di centinaia di migliaia di persone che – principalmente per ragioni legate alla crisi – stanno scivolando in condizioni di indigenza prima impensabili e si vedono private delle risorse necessarie al proprio sostentamento primario. L’Italia inoltre spreca ogni anno più di 5 milioni di tonnellate di cibo, fatto che contribuisce in modo ingente alla crescita della povertà alimentare.

Appare quindi più che mai necessario per i soggetti attivi su questi temi organizzarsi in un sistema articolato e integrato che comprenda sia aspetti tecnici e tecnologici sia innovazioni organizzative, al fine di influenzare la quantità e la qualità di beni recuperabili e ridistribuibili. In tal senso, nell’ambito del bando, verranno prese in esame le richieste di contributo per progetti interamente focalizzati sullo sviluppo di sistemi territoriali per il recupero e la ridistribuzione di eccedenze e donazioni a fini di solidarietà sociale, sistemi caratterizzati da maggiori capacità logistiche e gestionali rispetto a quelle delle singole organizzazioni.

Le attività oggetto della richiesta dovranno essere realizzate sui territori delle regioni Piemonte e Liguria e le richieste di contributo dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2018, accedendo alla sezione contributi sul sito della Compagnia e utilizzando la scheda iniziativa specifica per il bando. Informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti all’indirizzo email fattoperbene@compagniadisanpaolo.it.