Assoluzione vertici Olivetti al processo amianto: impossibile provare le responsabilità

Sono state rese note le motivazioni con cui lo scorso aprile la corte d’appello di Torino ha assolto gli ex manager e dirigenti della Olivetti, tra cui l’ingegnere Carlo De Benedetti e il fratello Franco De Benedetti, oltre all’ex ministro Corrado passera.

Secondo i giudici non è possibile provare oltre ogni ragionevole dubbio la responsabilità degli imputati. Inoltre, secondo la Corte, anche la diretta correlazione tra l’esposizione prolungata alla polvere di amianto e l’insorgere del cancro non è da considerarsi accertata: “registra posizioni variegate e in continua evoluzione stante il continuo progredire delle conoscenze medico epidemiologiche in materia, gli approdi in tema di effetti dell’esposizione all’agente cancerogeno amianto sul l’organismo umano. Alcuni di tali approdi hanno messo in profonda crisi – secondo questa Corte – l’impianto accusatorio di questo procedimento”.



In questo articolo: