Boss della ‘ndrangheta a giudizio per aver rubato un cinghiale dopo un incidente

Un uomo di 47 anni, Enrico Raso, già in carcere dopo essere stato condannato con l’accusa di essere uno dei capi della ‘ndrina di Santhià, affiliata alla ‘ndrangheta calabrese, dovrà rispondere anche del furto di un cinghiale.

Raso, passato per caso sul luogo di un incidente che aveva coinvolto una Opel e una cucciolata di cinghiali, aveva caricato l’unico animale rimasto vivo sul suo furgone ed era fuggito. Il suo gesto era stato notato dai presenti, che lo avevano segnalato alla polizia.



In questo articolo: