La discarica di Ghemme un territorio secondo Arpa con un rischio cancerogeno superiore alla soglia di accettabilità

La storia della discarica di Ghemme è stata raccontata nella puntata del 10 marzo delle Iene. L’impianto ha raccolto i rifiuti provenienti da ogni parte d’Italia in un’area di oltre 500 mila metri quadrati, profonda quanto un palazzo di 20 piani.

L’impianto è stato chiuso da 3 anni, e fa parte dei siti contaminati, ma la Regione Piemonte sostiene di non avere i soldi per portarla a termine.
L’Arpa Piemonte in una relazione di qualche anno fa ha evidenziato un rischio cancerogeno superiore alla soglia di accettabilità con una falda acquifera che sversa il percolato nel vicino torrente Strego
Dopo la chiusura della discarica la Daneco, la società che la gestiva, avrebbe dovuto intervenire per la sua messa in sicurezza, ma non l’ha fatto a causa di forti difficoltà economiche.
Recentemente la discarica è stata sequestrata per lavori irregolari alla vasca 2

DISCARICA DI GHEMME: PRESENTAZIONE DELLO STUDIO EPIDEMIOLOGICO

https://www.google.com/maps/search/discarica+ghemme/@45.6136476,8.4517446,684m/data=!3m1!1e3