Bagarini all’anagrafe di Torino per le prenotazioni per la carta d’identità

Le lunghe attese per le prenotazioni per rifare la carta d’identità all’anagrafe di Torino ha dato vita ad un fenomeno inatteso: il bagarinaggio. La scoperta è stata fatta in seguito ad alcune verifiche in seguito all’alto numero di appuntamenti saltati: circa il 30% dei prenotati non si presentava.

Si è scoperto che la gran parte di questi appuntamenti in bianco erano legati allo stesso codice fiscale. In pratica un uomo stava prenotando decine di appuntamenti per poi rivendere il posto in cambio di 10 euro, semplicemente cambiando l’intestazione del codice fiscale. Se non riusciva a rivendere la prenotazione, non si presentava all’appuntamento. L’uomo non è stato per il momento denunciato in quanto non si configura alcuna ipotesi di reato, ma ci saranno ulteriori approfondimenti.



In questo articolo: