Ragazzo di 19 anni di Vercelli aggredito fuori da una discoteca gay a Valencia – il video dell’aggressione

Nella notte di sabato 10 agosto a Valencia, all’uscita da una discoteca gay, due Italiani Andrea di 19 anni, della provincia di Vercelli, e Luca 25 anni, della provincia di Milano, sono stati aggrediti e picchiati mentre venivano apostrofati con epiteti evidentemente omofobi. A denunciarlo è Fabrizio Marrazzo portavoce Gay Center e responsabile del servizio Gay Help Line 800 713 713.

“Luca ha cercato di difendere l’amico Andrea ed ha ricevuto pugni e calci anche sul viso riportando contusioni e ferite ovunque. Ci riportano i media locali che anche un’altra coppia straniera ha rischiato di essere aggredita dallo stesso gruppo, ma fortunatamente è riuscita a scappare su un taxi.” – dice Marrazzo – “I ragazzi si sono rivolti al servizio di Gay Help Line 8007137173, e dopo essere stati soccorsi sporgeranno denuncia presso il consolato italiano. Chiediamo alla Farnesina di attivarsi per dare il massimo supporto ai ragazzi ed evitare che gli aggressori restino impuniti. Ricordando che in Spagna dal 1995 c’è una legge contro l’omofobia e dal 2014 in Catalogna ci sono norme più specifiche. Come dichiarato nella nota di qualche giorno fa quanto accaduto in Spagna accade quotidianamente in Italia, ma noi non abbiamo alcuna legge, la politica in Italia è assente.”

Il video dell’aggressione

AGGRESSIONE OMOFOBA DI ITALIANI A VALENCIA (SPAGNA), MARRAZZO (GAY CENTER): “FARNESINA INTERVENGA A TUTELA DEI RAGAZZI, LA POLITICA SI IMPEGNI SERIAMENTE CONTRO L'OMOFOBIA”"Nella notte di ieri sera a Valencia all'uscita da una discoteca gay due Italiani Andrea di 19 anni provincia di Vercelli e Luca 25 anni provincia di Milano sono stati aggrediti – dichiara Fabrizio Marrazzo portavoce Gay Center e responsabile del servizio Gay Help Line 800 713 713 – all'urlo di "Fucking Asshole, Fucking Bitch" etc. (come si vede nel video), Luca ha cercato di difendere l'amico Andrea ed ha ricevuto pugni e calci anche sul viso riportando contusioni e ferite ovunque. Ci riportano i media locali che anche un’altra coppia straniera ha rischiato di essere aggredita dallo stesso gruppo, ma fortunatamente è riuscita a scappare su un taxi."Continua Marrazzo – “i ragazzi si sono rivolti al servizio di Gay Help Line 8007137173, e dopo essere stati soccorsi sporgeranno denuncia presso il consolato italiano. Chiediamo alla Farnesina di attivarsi per dare il massimo supporto ai ragazzi ed evitare che gli aggressori restino impuniti. Ricordando che in Spagna dal 1995 c'è una legge contro l'omofobia e dal 2014 in Catalogna ci sono norme più specifiche. Come dichiarato nella nota di qualche giorno fa quanto accaduto in Spagna accade quotidianamente in Italia, ma noi non abbiamo alcuna legge, la politica in Italia è assente."

Posted by Fabrizio Marrazzo on Sunday, August 11, 2019