Comital – Lamalu, i cinesi occuperanno solo la metà dei lavoratori e senza ammortizzatori

Fim – Fiom – Uilm di Torino rendono noto che nella giornata di lunedì 2 dicembre si è tenuto un incontro sulla situazione di Comital – Lamalu a cui hanno partecipato la società cinese interessata all’acquisizione, la curatela e le organizzazioni sindacali.

Al termine dell’incontro Fim – Fiom – Uilm congiuntamente dichiarano: “La società cinese interessata all’acquisizione di Comital-Lamalu, insiste per una operazione che prevederebbe il passaggio nella nuova azienda del solo 50% della forza lavoro entro il 2020 senza l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.
Riteniamo fondamentale, per il futuro industriale della nuova società, che siano assorbiti tutti i lavoratori ad oggi ancora in forza e al tempo stesso chiediamo l’intervento delle Istituzioni a tutti i livelli per garantire l’occupazione e l’utilizzo degli ammortizzatori sociali nella fase di avvio della nuova azienda.”



In questo articolo: