Fallito il tentativo di mediazione tra Casaleggio e il periodico torinese L’Incontro.

La riunione tra Casaleggio e gli esponenti de L’Incontro per un articolo contestato non ha portato ad una mediazione, si procederà per via legale.

L’articolo contestato, intitolato “Rousseau – Una distorsione paradossale della democrazia” era stato pubblicato lo scorso novembre ed ha portato ad un’azione legale da parte della società di Casaleggio.

L’autore dell’articolo, Riccardo Rossotto ha dichiarato che “Le parti sono rimaste sulle rispettive posizioni”, lasciando intendere che si procederà per via legale.
All’incontro presente anche il fondatore de L’Incontro, Bruno Segre di 101 anni. “Siamo stati intransigenti – ha dichiarato Segre -. Il giornale ha sempre ospitato posizioni diverse e quell’articolo, semmai, ne esigeva uno contrapposto, non una causa priva di fondamento”.

Fabio Ghiberti, socio e membro del cda, ha spiegato che la posizione del giornale: “Avevamo sollevato un tema di rilievo costituzionale: il rapporto tra enti privati e gruppi parlamentari. Volevamo discuterne. Ma l’esperto di comunicazione ha preferito la via giudiziaria. Il problema è che noi non siamo abituati a normalizzarci”.

Secondo la società di Casaleggio l’articolo avrebbe attribuito all’azienda una sorta di traffico di influenze.