In ufficio gadget fascisti, la Regione chiede le dimissioni presidente Atc Piemonte Nord

I Presidenti della Giunta e del Consiglio regionale del Piemonte hanno inviato pochi istanti fa una lettera al Presidente dell’Atc del Piemonte Nord per chiedere l’immediata rimozione dagli uffici dell’ente di qualunque oggetto, documento o simbolo riconducibile al disciolto Partito nazionale fascista e non attinente in alcun modo alla attività istituzionale dell’Atc.

Lo rende noto l’amministrazione regionale.

Alla luce di quanto accaduto, inoltre, i Presidenti ritengono doveroso da parte sua valutare seriamente l’opportunità di rimettere il mandato che ricopre, in quanto le dichiarazioni rese e i comportamenti tenuti risultano incompatibili con i valori fondanti della Regione Piemonte.
Su tale comunicazione i Presidenti riferiranno in modo più approfondito domani in Aula, nella seduta del Consiglio regionale in programma.



In questo articolo: