L’Unione Industriale ricomprerà il materiale rubato nelle scuole di Barriera di Milano a Torino

All’accorato appello della preside Aurelia Provenza dell’istituto comprensivo “Ilaria Alpi” in Barriera di Milano a Torino ha risposto l’Unione Industriale che ricomprerà pc e tablet rubati e contribuirà anche alla riparazione dei danni, dopo le incursioni dei ladri in questi giorni.

I ladri erano entrati giorni fa intorno alle 17:30 e ci sono rimasti per un giorno e mezzo, tempo di scardinare tutte le grate che separano la segreteria e gli uffici amministrativi. I danni ammontano a circa 50 mila euro.

Oltre all’Istituto comprensivo Ilaria Alpi che ha visto il contributo di Unione Industriale insieme alla Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino, e la Fondazione Specchio dei tempi, anche l’istituto Bodoni Paravia sarà aiutato da Unione Industriale, dall’ Associazione Industriali Grafici e Cartotecnici e Finsaa, l’Associazione per il Finanziamento degli Studi in Amministrazione Aziendale.

L’unione industriale di Torino ha deciso di intervenire in aiuto degli istituti vandalizzati – ha dichiarato il presidente Giorgio Marsiaj – coinvolgendo diverse componenti del sistema associativo. Oggi più che mai è necessario difendere l’istruzione, fondamentale strumento di crescita, coesione sociale e sviluppo del Paese. Ci aspettano momenti complessi, abbiamo bisogno che i nostri giovani possiedano tutte le competenze necessarie per contribuire al futuro del nostro territorio. Con questo gesto abbiamo voluto restituire ai ragazzi il diritto all’educazione