Ruba strumenti chirurgici in ospedale a Torino: mi servono per pulirmi le unghie

Sabato pomeriggio un trentacinquenne viene visto introdursi in una sala visite del nosocomio di Corso Tassoni a Torino. Il testimone nota l’uomo avvicinarsi al carrello dove sono riposti gli utensili medico-sanitari e ne occulta uno all’interno della tasca del giubbotto. Dopo essere uscito dalla sala visite viene invitato da personale medico, che ancora non sa del furto, a sedersi in sala di attesa. Di lì a breve il personale sanitario viene informato del furto e fa intervenire la polizia. Nel frattempo, un vigilantes trova l’uomo in possesso di due coltelli di 36 e 33 cm che depone su un davanzale.

Al loro arrivo, nel corso della perquisizione, gli agenti della Squadra Volante, rinvengono addosso al reo un una forbice tira-punti. In un primo tempo l’uomo dice ai poliziotti che l’utensile chirurgico è di sua proprietà da lui utilizzato per la rimozione delle cuticole dalle mani. A breve emergerà la verità che porterà all’arresto dell’uomo per il furto e alla sua denuncia per il possesso dei coltelli.



In questo articolo: