A Torino un bando per l’inserimento lavorativo di persone transessuali e transgender

La Città di Torino ha pubblicato un avviso per la presentazione di domande di contributo e di altri benefici economici nell’ambito della macro area «Tematiche LGBT».

L’avviso è finalizzato alla creazione di incontro tra domanda e offerta per l’inserimento lavorativo di persone transessuali e transgender e di soggetti a rischio discriminazione nell’ambito della vita lavorativa.

“L’iniziativa è mutuata da esperienze positive che abbiamo visto realizzate in altre città – commenta l’assessore ai Diritti Marco Giusta – e anche a seguito di un confronto con le associazioni e persone trans e transgeder della città. L’obiettivo è quello di ridurre le discriminazioni nell’accesso al mondo del lavoro e provare a costruire la possibilità di incontro tra domanda e offerta”.

I soggetti interessati dovranno presentare un progetto, da realizzarsi e concludersi entro il 31 dicembre 2021, che comprenda le seguenti azioni:

A) momenti di sensibilizzazione sulle tematiche dell’identità di genere rivolti alle aziende ed enti del terzo settore;

B) promozione dell’iniziativa sul territorio;

C) progettazione, organizzazione e realizzazione di una giornata per favorire l’incontro tra aziende ed enti del terzo settore e le persone transessuali e transgender in cerca di occupazione, finalizzato all’inserimento lavorativo.

I progetti dovranno realizzarsi e concludersi entro il 31 dicembre.

Mercoledì 26 maggio ore 12 è il termine entro il quale vanno inviate le domande al seguente indirizzo: “Servizio Pari Opportunità – Via Corte d’Appello n. 16 – 10122 Torino – terzo piano”.

Nel caso di consegna a mano l’orario dell’Ufficio Protocollo del Servizio Pari Opportunità è, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle 11,00 alle 17,00 previo appuntamento telefonico ai numeri: 011 011 23839 oppure 011 011 24040.



In questo articolo: