Tav, ancora una notte di scontri tra polizia e manifestanti a San Didero

Un centinaio di persone hanno attaccato la polizia, che stava presidiando il cantiere Tav a San Didero, con lanci di razzi, sassi e altri oggetti contundenti. Le forze dell’ordine hanno risposto con lacrimogeni e idranti. L’attacco, durato una decina di minuti, è avvenuto in seguito a una manifestazione pacifica di 2500 persone nel pomeriggio di ieri, sabato 17 aprile.

Nel pomeriggio di ieri alcuni manifestanti si sono staccati dal gruppo e hanno invaso l’autostrada che hanno bloccato con tronchi, bidoni di plastica e lamiere, oltre a un cavo di acciaio teso ad altezza uomo. Per ripristinare la sicurezza del tratto la Sitaf ha impiegato un’ora.



In questo articolo: