Di fronte a Le Gru nasce il MODE: ristorazione, multisala cinema, montagna in città e Home & Design District

Nasce a Grugliasco il MODE su un’area di 65.000 metri quadrati di superficie al confine con Torino, di fronte al centro commerciale Shopville Le Gru.

Sorgeranno 20.400 metri quadrati, consentendo la realizzazione:
del primo “Home & Design District della Regione”, con circa 7.000 mq dedicata a negozi per la casa ed il design;
di un Polo della ristorazione di oltre 5.000 mq, con un’offerta innovativa, diversificata e di tendenza;
di una multisala cinematografica di nuova generazione di 9 schermi e 1.300 posti con poltrone recliner, dotata di proiettori laser RGB e impianti Audio in Dolby Atmos, caratterizzata da un’innovativa area food integrata al suo interno e da un’arena estiva;
di un’area di intrattenimento indoor con un “Family Entertainment Center” dedicato principalmente al mondo della realtà virtuale
di un’area verde di 7mila metri quadrati di spazi ludici dedicata all’ intrattenimento outdoor per le famiglie in grado di portare “La montagna in città”, con divertimento 365 giorni l’anno su ghiaccio sintetico.
di tre piazze dedicate all’organizzazione di manifestazioni ed eventi per arricchire l’esperienza di tutti i fruitori del MODE.

Nell’ottica di “un progetto che guarda al futuro nel rispetto del passato”, il MODE vedrà inoltre la riqualificazione della Cascina Armano che dopo anni di abbandono troverà finalmente nuova vita nel rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza per i Beni culturali.

Il cantiere sarà avvito a fine maggio per la parte di intervento riguardante il consolidamento ed il restauro della Cascina ed entrerà nel pieno dell’attività a luglio per terminare entro la fine del 2023 con l’apertura al pubblico del centro.

Particolarmente significativa e prestigiosa l’area in cui il MODE verrà realizzato: una zona adiacente alla Shopville Le Gru, caratterizzata dalla prossima realizzazione della fermata “Quaglia-Le Gru” della SFM5 e vicina al costruendo campus universitario “Città delle Scienze” che ospiterà 10.000 studenti e 2mila ricercatori. Un’area con un bacino primario di utenza tra i più densi d’Italia con circa un milione di abitanti contenuti nel raggio di 20 minuti.
Il MODE sarà un progetto dalla forte Anima Green. La realizzazione di un impianto fotovoltaico che produrrà energia pulita in grado di soddisfare oltre il 50% del fabbisogno del centro sarà accompagnata dalla creazione di un’ampia area di ricarica per le auto elettriche e di una pista ciclabile di connessione tra Torino e Grugliasco per una mobilità a impatto zero, nonché dal contemporaneo utilizzo di materiali a ridotto impatto ambientale e dalla realizzazione di impianti e di un sistema di illuminazione a basso consumo energetico.

«A distanza di tre anni da quando c’è stata la prima presentazione pubblica del progetto, possiamo affermare che siamo molto soddisfatti che Sogi srl abbia mantenuto l’impegno che si è assunta allora di riqualificare un’area per la città così importante dal punto di vista strategico, logistico e, non di meno, storico con la Cascina Armano, che i grugliaschesi più grandi d’età ricordano in tutta la sua bellezza e i più giovani desiderano ritorni a essere uno spazio recuperato e fruibile, dopo anni di abbandono – affermano il sindaco Roberto Montà e l’assessore all’Urbanistica – Siamo tanto più soddisfatti in quanto il mantenimento dell’impegno avviene in un momento storico del tutto non favorevole, dopo due anni di pandemia ed emergenza sanitaria e con un conflitto che sta contribuendo ad aumentare oltremodo l’insicurezza e la difficoltà di reperimento di materie prime con un costante incremento dei costi».

L’ingegner Giorgio Castagno, Amministratore unico di Sogi srl, esprime soddisfazione per il percorso intrapreso e per l’imminente attuazione del progetto: «Quattro anni fa abbiamo iniziato un percorso con l’Amministrazione di Grugliasco per riqualificare un’ampia area del territorio e creare un progetto innovativo in una location unica e prestigiosa che fosse in grado di avere un importante appeal a livello regionale; ci teniamo oggi a ringraziare tutto il Consiglio Comunale per averci accompagnato in un cammino certamente non semplice ma che alla fine, grazie ad un confronto schietto ed al rispetto reciproco dei ruoli, ci ha permesso di avviare un progetto il cui valore per la comunità locale è stato chiaramente condiviso da tutti.
Il MODE sarà un open mall caratterizzato da un innovativo concept in cui intrattenimento, retail e food & beverage si integreranno perfettamente, con il valore aggiunto di ampi spazi verdi a disposizione di tutti. Il ritorno del cinema a Grugliasco, con una struttura che fisserà un uovo standard qualitativo per la Regione, rappresenta un ulteriore fiore all’occhiello dell’iniziativa. Gli eventi e le manifestazioni che saranno organizzati al MODE, valorizzeranno ancor di più il territorio, richiamando importanti flussi di pubblico e valorizzando l’esperienza di tutti i frequentatori del centro, per un ritorno alla piena socializzazione e alla condivisione di esperienze di cui tutte le famiglie e soprattutto i ragazzi hanno bisogno e desiderano. Gli sforzi e gli ulteriori investimenti fatti dai soci per realizzare un progetto fortemente ecosostenibile e green ci rendono ancor più orgogliosi e convinti che, nonostante le imprevedibili difficoltà degli ultimi tre anni, la strada percorsa ci condurrà a grandi soddisfazioni».

L’assessore allo Sviluppo delle Attività Produttive della Regione Piemonte dichiara: «La qualità della vita di un territorio si misura anche dalla capacità sinergica che le amministrazioni pubbliche hanno di trovare le giuste opportunità di riqualificazione di aree o dismesse o degradate. Quello legato all’area della Cascina Armano, in una zona di grande sviluppo a Grugliasco, è un progetto che guarda al futuro nel rispetto del passato, un passaggio doveroso che tiene conto delle nostre origini, ma, al contempo, consente l’opportunità di sviluppare un progetto innovativo e con una forte anima green che mette al centro l’ecosostenibilità e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili ad impatto zero per la comunità.
Si tratta di uno sviluppo al passo con i tempi che da un lato sfrutta sicuramente le nuove tecnologie e dall’altro mira a promuovere anche la socialità, messa duramente a prova in questi ultimi anni. Se poi mi permettete anche un inciso per chi ha voluto investire nel e per il proprio territorio, aspetto che fa risaltare ancora di più l’attaccamento alle proprie origini e dà un valore aggiunto quanto mai importante all’iniziativa».

Parole di apprezzamento anche dal parlamentare componente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati presente all’avvio del progetto: «Quella di oggi è una giornata memorabile, perché segna l’avvio di un importante progetto imprenditoriale che porterà occupazione e crescita a Grugliasco e all’area metropolitana torinese. Dietro all’inaugurazione odierna ci sono anni di fatiche e lavoro di imprenditori che hanno dimostrato grande coraggio, sapendo costruire un progetto ambizioso e riuscendo a portarlo avanti nonostante la crisi pandemica. Questa iniziativa è anche la testimonianza di una virtuosa collaborazione tra imprenditoria e amministrazioni locali, il Comune di Grugliasco in primis, collaborazione che è sempre più condizione indispensabile per attrarre risorse sul territorio nel rispetto delle esigenze della comunità.
Questo intervento inoltre prenderà forma in concomitanza con la realizzazione di una infrastruttura attesa da tempo: la linea ferroviaria SFM5 per l’ospedale San Luigi di Orbassano, che finalmente permetterà un rapido collegamento tra l’area de Le Gru e il capoluogo metropolitano. Un intervento che, insieme alle amministrazioni locali, abbiamo fortemente sostenuto e difeso in Parlamento nel momento in cui c’erano pressioni per mettere l’opera in stand by.
Si realizza quindi oggi una concomitanza di eventi positivi che permette di guardare con molta fiducia al futuro. Buon lavoro».



In questo articolo: