Seguici su

Scuola e formazione

Ex Moi di Torino, gli studenti manifesteranno sotto la sede Edisu in San Salvario

Sandro Marotta

Pubblicato

il

Domani diversi collettivi torinesi manifesteranno di fronte alla sede di Edisu a Torino, in via Madama Cristina. Ad animare il corteo è la situazione ritenuta insostenibile del complesso ex Moi, nuova residenza in cui alcuni studenti sostengono una retta mensile di 800 euro a fronte di condizioni non proprio ottimali della struttura: muffa, assenza di lavatrici e cestini per la spazzatura, ristrutturazioni ancora in corso,

Il perchè di questa situazione risale a febbraio di quest’anno, periodo in cui Edisu aveva annunciato la messa  a disposizione di diversi posti letto all’ex Moi (con un bando aperto per due giorni soltanto e con una riduzione della borsa di studio già percepita dagli studenti), salvo poi cambiare in corsa a causa di una lettura errata del bando. A questo punto il Mur si è affidato a Camplus (una rete nazionale di residenze private); quest’ultima ha ricevuto 12 milioni di fondi pubblici per ristrutturare l’ex villaggio Olimpico, applicando poi le tariffe del privato una volta creati i posti letto. Alla rivendicazione studentesca di una residenza accessibile (i/le ragazzi/e che andrebbero in questa residenza hanno già un livello di Isee e Ispe che dà diritto alle prestazioni sociali) si aggiunge la bassa qualità abitativa delle stanze.

“Lottiamo per risposte immediate di Edisu sulle condizioni delle condizioni all’interno delle residenze – spiegano i membri del collettivo Studenti Indipendenti – e pretendiamo investimenti pubblici per la residenzialità universitaria.”

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *